#CORRIPULITO

PROGETTAZIONE DELL’INIZIATIVA

L’organizzazione di una manifestazione sportiva è sorgente di un’intensa produzione di rifiuti che, se non gestita nella maniera corretta, può creare un ingente impatto ambientale per il territorio ospitante. Seppur siano ormai numerose le iniziative che vedono l’organizzazione di eventi plastic free, l’utilizzo di plastica mono-uso (es. bottiglie e stoviglie) nelle grandi manifestazioni pubbliche è molto spesso insostituibile per igiene, praticità, sicurezza per l’utilizzatore, costo.

Poiché l’utilizzo della plastica non è di per sé impattante, il progetto #CORRIPULITO, tenuto in occasione della VIII Edizione della Maratona Alzheimer (15/09/2019), ha avuto come obiettivo l’ottimizzazione della gestione dei rifiuti plastici prodotti durante l’evento tramite una pratica implementazione di economia circolare.

I passaggi richiesti sono stati:

  • coinvolgimento di tutti i partner necessari, dal produttore dei prodotti plastici al gestore dei rifiuti (Romagna Iniziative, Laboratorio TAILOR, Maratona Alzheimer, Ilip, Hera, COREPLA);
  • analisi dei rifiuti, con particolare riferimento alla plastica, generati durante l’evento sportivo;
  • definizione delle attrezzature e risorse per la raccolta dei rifiuti lungo il percorso della maratona;
  • definizione di una logistica, in accordo con le normative vigenti, per gestire i rifiuti raccolti.

IMPLEMENTAZIONE DEL PROGETTO

Il contesto di applicazione presentava caratteristiche particolari, che hanno reso l’implementazione del progetto ancora più ambiziosa: 

  • complessità organizzativa dell’evento;
  • numerosità e tipologia variegata di partecipanti – circa 7000 partecipanti;
  • evento outdoor in un’area  geografica estesa – 42 km;
  • finestra temporale ridotta – 1 giorno.

È stata realizzata la raccolta differenziata di ben 4 tipologie di materiali plastici (PET, PP, PS e mix), gestite in maniera separata per massimizzare l’efficienza di separazione e di riciclo del materiale.

L’iniziativa ha coinvolto 80 volontari dedicati al progetto (circa 800 h di volontariato), opportunamente formati per guidare il partecipante alla maratona nella corretta separazione del rifiuto. Infatti ciascun maratoneta è stato chiamato a partecipare attivamente alla raccolta differenziata lungo tutto il percorso della corsa.

La plastica raccolta è stata inviata a riciclo ed riutilizzata per produrre prodotti ad alto valore, principalmente vaschette alimentari e contenitori per la pulizia della casa.

IMPLEMENTAZIONE DEL PROGETTO

Il contesto di applicazione presentava caratteristiche particolari, che hanno reso l’implementazione del progetto ancora più ambiziosa: 

  • complessità organizzativa dell’evento;
  • numerosità e tipologia variegata di partecipanti – circa 7000 partecipanti;
  • evento outdoor in un’area  geografica estesa – 42 km;
  • finestra temporale ridotta – 1 giorno.

È stata realizzata la raccolta differenziata di ben 4 tipologie di materiali plastici (PET, PP, PS e mix), gestite in maniera separata per massimizzare l’efficienza di separazione e di riciclo del materiale.

L’iniziativa ha coinvolto 80 volontari dedicati al progetto (circa 800 h di volontariato), opportunamente formati per guidare il partecipante alla maratona nella corretta separazione del rifiuto. Infatti ciascun maratoneta è stato chiamato a partecipare attivamente alla raccolta differenziata lungo tutto il percorso della corsa.

La plastica raccolta è stata inviata a riciclo ed riutilizzata per produrre prodotti ad alto valore, principalmente vaschette alimentari e contenitori per la pulizia della casa.

In Evidenza

PUBBLICAZIONE SCIENTIFICA SU #CORRIPULITO
Per maggiori dettagli sull’iniziativa e i suoi risultati, scarica la pubblicazione scientifica (Journal of Cleaner Production).

Torna su