RICIRCOLA – Plastic Waste Free

PROGETTAZIONE DELL’INIZIATIVA

Le vaschette alimentari in plastica costituiscono uno dei packaging maggiormente diffusi: tipicamente contengono almeno il 50% di plastica riciclata da bottiglie (rPET), ma risultano difficili da riciclare.

Al fine di recuperare il valore di questa tipologia di packaging, il progetto RICIRCOLA – Plastic Waste Free ha proposto un nuovo modello di gestione delle vaschette alimentari in plastica lungo tutto il loro ciclo di vita, attraverso l’implementazione di una filiera integrata allineata ai principi di economia circolare.

In particolare, il modello è basato su tre principali aspetti:

  1. assicurare la completa tracciabilità delle vaschette (100% PET – monomateriale) dal produttore alla fase di post-consumo, tramite l’applicazione di un tag RFID sulla vaschetta stessa;
  2. aumentare l’efficienza di raccolta e separazione  tramite il coinvolgimento diretto del consumatore finale, incentivando economicamente chi si impegna a riconsegnare la vaschetta al supermercato dopo il consumo del prodotto, al fine di creare un flusso di rifiuto ben separato;
  3. aumentare l’efficienza di riciclo delle vaschette tramite l’implementazione di una logistica inversa dedicata.

IMPLEMENTAZIONE DEL PROGETTO

Per 2 mesi (da metà settembre a metà novembre 2020), in 3 punti vendita Conad della Romagna, i consumatori hanno potuto acquistare 2 prodotti aventi il packaging innovativo (una referenza Amadori e una Apofruit), per i quali si è richiesto di riconsegnare, dopo l’utilizzo del prodotto, la vaschetta in plastica vuota presso i punti di raccolta allestiti negli stessi supermercati. Tale impegno è stato riconosciuto con un rimborso di 0.20 € per ogni vaschetta riconsegnata. Le vaschette raccolte, prodotte da Ilip, sono state portate, tramite una gestione dedicata da parte di Hera, all’impianto di recupero del produttore stesso, chiudendo quindi il ciclo per produrre altre vaschette. L’intero progetto, completamente sviluppato in Emilia-Romagna, è stato sponsorizzato anche da BPER Banca.

QUANTIFICAZIONE DELLA CIRCOLARITÀ

L’applicazione dell’innovativo strumento ViVACE® ha consentito di quantificare la sostenibilità ambientale del progetto tramite la valutazione di alcuni indicatori per ottenere un confronto numerico con l’attuale gestione della plastica. In particolare, il modello proposto da RICIRCOLA – Plastic Waste Free ha consentito di aumentare l’efficienza di recupero della plastica del +120%, grazie alle modalità di raccolta e separazione del rifiuto.

Inoltre, proiettando su un anno i risultati ottenuti in soli 2 mesi di sperimentazione, deriva che il modello proposto potrebbe determinare un aumento del +126% della plastica riciclata, una riduzione del -57% del rifiuto inviato in discarica e la sostituzione del 36% di plastica vergine con plastica secondaria.

Anche la risposta dei consumatori è stata buona e tutt’altro che scontata: solo il 7% dei partecipanti ha affermato di aver preso parte all’iniziativa per motivazioni legate al rimborso economico, mentre per i restanti la scelta è stata guidata dal prodotto stesso (67%) e dalla volontà di aiutare l’ambiente (26%). Ben l’86% degli intervistati ha dichiarato inoltre che avrebbe riconsegnato le vaschette anche per meno denaro o gratis, evidenziando un’attenzione e una sensibilità sempre maggiore alla sostenibilità ambientale da parte dei cittadini.

In Evidenza

WEBINAR: RICIRCOLA – Plastic Waste Free
È disponibile la registrazione del webinar sui risultati del progetto.

Torna su